Prime comunioni: educhiamo da cristiani i nostri figli
22 NOVEMBRE 2020 – FESTA DI CRISTO, RE DI PACE E DI FRATERNITA’

   Carissimi bambini,
il 22 novembre è l’ultima domenica dell’anno liturgico, la conclusione del lungo cammino che abbiamo fatto seguendo passo dopo passo la vita di Gesù, guidati quest’anno dal Vangelo di Matteo. Chi è davvero Gesù? Oggi noi lo riconosciamo come il “Re dell’universo”. Che significa?
Vi farò una domanda: chi sono, secondo voi, i personaggi più importanti della storia?
   I politici che governano le nazioni? Quelli che hanno tanti soldi? Le autorità religiose? I personaggi famosi dello spettacolo o dello sport? Quelli che hanno tante visualizzazioni su “tik tok”?
   Al tempo di Gesù tra i personaggi più importanti c’erano soprattutto i re, per questo nella sua predicazione Egli paragonerà Dio a un grande re che vuole fare di tutto il mondo il suo regno. Ma a differenza dei re della terra guidati dall’ambizione, dalla bramosia di potere e di ricchezza, e spesso per niente interessati alle necessità dei più poveri e dei più deboli… il Dio di Gesù è un re buono, che ama tutti gli uomini come suoi figli, che assicura a tutti giustizia e pace, che vuole che tutti stiano bene e siano felici.
   Per questo noi oggi paragoniamo Gesù ad un re che non somiglia però a quelli della terra, ma a Dio in persona, perché si è fatto servo di tutti e ha donato la sua vita per noi. Ecco, uno capace di amare così per noi è il personaggio più importante della storia e della nostra vita, perché ci insegna che potremo stare davvero bene ed essere felici quando anche noi saremo, come Gesù, capaci di amare tutti, a cominciare dai più bisognosi ed emarginati. 
   E se io oggi vi dicessi: farete la prima comunione solo quando sarete capaci di amare gli altri come Gesù? E’ molto bello, potreste rispondermi voi, ma anche tanto impegnativo. Beh, allora, potremmo rigirare la frase: noi ci ritroviamo insieme la domenica per ascoltare la Parola di Dio e consumare il pane e il vino, che sono il segno della vita che Gesù ha donato per noi, proprio per imparare, giorno per giorno, ad amare come Gesù ha amato noi, e per essere sempre più consapevoli che amare Dio e il prossimo, hanno la stessa importanza e sono l’unica cosa che ci farà davvero forti e felici.
   Per questo, nonostante le paure e difficoltà che viviamo in questi giorni di pandemia, con i catechisti invitiamo voi bambini e i vostri genitori a incontrarci, nel massimo rispetto delle attuali disposizioni sanitarie (non avere febbre o altri sintomi influenzali o similari, non essere stati in contatto con persone malate di covid né in casa propria né altrove, indossare le mascherine, tenere le distanze e igienizzare le mani…), per celebrare insieme la Messa per l’inizio del nuovo Anno Liturgico la prima domenica di “Avvento” (ricordate? Chiamiamo così le quattro settimane di preparazione al Natale).
   Attenzione: per gli iscritti del 2018 e del 2019 la Messa ci sarà sabato 28 novembre alle ore 16,30; per gli iscritti nel 2020 domenica 29 alle ore 16,00.
   Vi aspettiamo, siate prudenti e prendiamoci cura con affetto fraterno della salute e dei problemi gli uni degli altri. fra’ Mario.
   Vi ricordo che potete seguire ogni giorno gli eventi che si tengono in Chiesa sull’app BELLTRON STREANIMG parrocchia san felice da cantalice o sulla pagina facebook della parrocchia, nonché incontrarvi con gli amici del vostro gruppo sulle piattaforme che i catechisti vi indicheranno: meet, zoom…