Calendario Corsi di preparazione al matrimonio

 

 

Lunedì 28 settembre 2015

1 – Accoglienza e presentazioni

Lunedì 16 novembre 2015

8 Humanae Vitae (25 luglio 1968)

Lunedì 5 ottobre 2015

2 – Storia della Salvezza

Lunedì 23 novembre 2015

9 – Il Sacramento della Riconciliazione

Lunedì 12 ottobre 2015

3 L’Amore di Dio/Libro di Tobia

Lunedì 30 novembre 2015

10 – L’Eucarestia

Lunedì 19 ottobre 2015

4 La vocazione alla santità

     Si sposano nel Signore per diventare «uno»

Mercoledì 9 dicembre 2015

11 Condivisioni e riflessioni/Preghiera comunitaria

Lunedì 26 ottobre 2015

5 La preghiera del padre nostro

     La lettera “A Diogneto”

Sabato 12 dicembre 2015

12 Affidamento dei nubendi alla Salus Populi Romani in Santa Maria Maggiore

Lunedì 2 novembre 2015

6 – Condivisioni e riflessioni

Domenica 13 dicembre 2015

13 – Ritiro spirituale in Parrocchia o in altro luogo

Lunedì 9 novembre 2015

7 La relazione di coppia

 

 

La preparazione consiste nell’aiutare i fidanzati a vivere il fidanzamento e la prossima celebrazione del matrimonio come momento di crescita umana e cristiana nella Chiesa; nell’aiutarli a conoscere e a vivere la realtà del matrimonio che intendono celebrare, perché lo possano celebrare non solo validamente e lecitamente ma anche fruttuosamente, e perché siano disponibili a fare di questa celebrazione una tappa del loro cammino di fede; nel portarli a percepire il desiderio e insieme la necessità di continuare a camminare nella fede e nella Chiesa anche dopo la celebrazione del matrimonio.

(dal Direttorio di pastorale familiare per la Chiesa in Italia, n. 52)

UNA SCELTA RESPONSABILE

 

Il matrimonio oggi è una realtà complessa ed esigente

Se l’innamorarsi è un fatto istintuale che non dipende dalla volontà, lo sposarsi è invece frutto della scelta di due persone che, dopo essersi conosciute profondamente e aver costruito insieme un progetto di vita, decidono di accogliersi vicendevolmente in maniera totale e definitiva. La relazione di coppia è una realtà complessa e impegnativa, che non può essere lasciata soltanto al mutare dei sentimenti: va continuamente rimotivata sulla base di valori e di obiettivi condivisi. Costruire una positiva ed equilibrata relazione di coppia richiede molto tempo ed esige un confronto costante, sincero e realistico. Una relazione di coppia che non sia stata bene impostata e rafforzata non riesce a reggere di fronte all’impatto con i problemi e i ritmi della vita odierna.

 

Il matrimonio cristiano è una scelta di radicalità evangelica

Il matrimonio che si celebra “in Cristo e nella Chiesa”non ha soltanto un vago riferimento religioso alla presenza di Dio in un atto importante della propria vita di coppia, ma si basa sulla scelta libera e consapevole di fare della propria vicenda coniugale e familiare una immagine viva – un sacramento – dell’amore con cui Dio ama ogni uomo, di “come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei” (cfr. Ef 5,25).

Sposarsi in chiesa perciò è una scelta che ha significato soltanto in un contesto di fede personale e di partecipazione attiva alla vita della Chiesa. Richiede perciò un percorso di formazione che aiuti i fidanzati a costruire insieme un progetto cristiano: il loro amore e la loro vita quotidiana sono chiamati a diventare segno concreto dell’amore di Dio, testimonianza coerente di impegno cristiano, e quindi dono e ricchezza per la comunità.

 

L’importanza di prepararsi bene e per tempo

Il “corso” di preparazione al matrimonio non è dunque un atto formale finalizzato a ottenere un benestare di sapore burocratico, ma può essere un’esperienza significativa che aiuta la coppia a verificare o a costruire il proprio progetto di famiglia cristiana. Il cammino, fatto insieme ad altre coppie, è anche un periodo di dialogo e confronto.

Ne deriva la necessità che questo percorso di preparazione al matrimonio sia compiuto per tempo, anche prima che ci sia la decisione definitiva di sposarsi, senza la fretta che interviene nell’ultimo periodo prima delle nozze.

 

Dalla preparazione alla “formazione permanente”

Il percorso di preparazione al matrimonio non può essere un’esperienza isolata che si esaurisce in alcuni incontri prima di sposarsi. Dopo il matrimonio è utile continuare un cammino di formazione permanente che metta la giovane coppia in grado di consolidare il proprio amore. Durante la formazione svolgeremo un piccolo pellegrinaggio presso la Basilica papale di Santa Maria Maggiore[1], All’interno della basilica, dove si venera l’icona della Madonna, denominata “Maria Salus Populi Romani”, faremo una preghiera di affidamento delle coppie di fidanzati e, guida permettendo, una visita culturale


[1]La Basilica di Santa Maggiore (prima chiesa nel mondo dedicata a S.Maria, Madre di Dio ) è situata sulla sommità del colle Esquilino; è una delle quattro Basiliche patriarcali di Roma ed è la sola che abbia conservato le strutture paleocristiane. Una nota tradizione vuole che sia stata la Vergine ad indicare ed ispirare la costruzione della sua dimora sull'Esquilino.