Storia della parrocchia di San Felice da Cantalice dalla fondazione ai nostri giorni
a cura di Emidio Cancelli


1. Le origini

La storia della Parrocchia di San Felice da Cantalice non pu? essere separata da quella del quartiere dove sorge, Centocelle, rione popolare nella zona sud-est di Roma che fino a pochi decenni or sono altro non era che un'inospitale distesa rurale paradossalmente non molto dissimile da quella su cui aveva messo piede nel 1544 proprio il Santo che dar? il nome alla Chiesa.
Sin dal periodo del Fascismo, con i primi movimenti migratori dalle campagne laziali, cominciarono ad insediarsi nel quartiere nuclei di persone desiderose di migliorare la loro condizione di vita. Fu proprio per far fronte alle esigenze spirituali di questa popolazione che tra le umili dimore di allora, nel 1927 sorse una grande baracca di lamiera che servir? da Chiesa fino al 1935. I frati cappuccini giunsero nel quartiere il 16 dicembre 1930 e il 20 settembre dello stesso anno fu posta la prima pietra del nuovo convento.
Il 30 maggio 1932 la parrocchia fu eretta canonicamente. La costruzione della chiesa parrocchiale cominci? nel 1934, fu edificata rapidamente e un Regio Decreto dell'anno successivo (17-10-1935) riconobbe la personalit? giuridica della Parrocchia che fu affidata dalla santa Sede alla Provincia romana dei Frati minori Cappuccini.
Sempre nel 1935, si insediarono in zona la suore della Carit? di San Vincenzo de' Paoli. Il loro istituto religioso sar? incardinato nella parrocchia insieme con i pre-esistenti istituti delle suore Benedettine (giunte nel 1925) e delle suore Francescane (giunte nel 1927).
La Chiesa di S. Felice fu consacrata il 2 ottobre 1941 da S.E. Mons. Luigi Traglia.