itenfr
parrocchia titolo
panor ridotta
...
...

6. Il parroco del Giubileo : Padre Gianfranco Palmisani


Il 1 settembre 2000 assume la guida della Parrocchia Padre Gianfranco Palmisani. Egli si trova ad affrontare il problema di non mandare disperso quanto di buono era stato fatto e creato durante il Giubileo. Per molti versi continua l’opera di Padre Giovanni, rinnova il Consiglio Pastorale Parrocchiale riducendo il numero dei membri laici per renderlo più snello e crea una segreteria parrocchiale generale con il compito di coordinare tutte le iniziative della comunità.

A livello storico-sociale, i fenomeni e gli avvenimenti più importanti degli anni di Padre Gianfranco (2000-2013) sono sostanzialmente tre: il consistente ingresso nel nostro quartiere di immigrati, molti dei quali di religione musulmana, la morte di San Giovanni Paolo II e la successiva l’ascesa al soglio pontificio di Benedetto XVI nel 2005 e infine, a partire dal 2008, la grande crisi economica, purtroppo non ancora definitivamente archiviata.
Di fronte a questi eventi epocali, Padre Gianfranco ha tenuto il timone della parrocchia con equilibrio, cercando di rispondere alle difficili sfide del tempo. Ha stabilito rapporti di buon vicinato con la numerosa comunità islamica che si è insediata proprio nelle vicinanze della chiesa. La crisi economica, a Centocelle come altrove, ha fatto aumentare in modo esponenziale i bisognosi, sia italiani che stranieri, e comunque ha comportato difficoltà anche per i bilanci delle parrocchie. In questo scenario non certo facile, padre Gianfranco si è dato molto da fare per stanziare quanti più fondi possibili per la carità e non deludere le attese dei poveri sempre più numerosi.
L’azione pastorale di questo parroco è stata molto focalizzata sui giovani, avendo egli cercato di mantenere e consolidare il rapporto con tutti quelli che si erano avvicinati in occasione della memorabile Giornata Mondiale della Gioventù del Giubileo. Per questo si è molto impegnato anche in occasione delle GMG successive: Colonia 2005 e Madrid 2011 , promovendo e organizzando la partecipazione della Parrocchia.
Sempre con i giovani, P. Gianfranco ha poi effettuato due grandi pellegrinaggi a Lourdes, che hanno visto una notevole partecipazione: uno nel settembre del 2009 e l’altro durante il ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid nel 2011. Si sa che i viaggi a Lourdes in pullman sono un po’ lunghi e stancanti, ma i partecipanti, carichi di entusiasmo giovanile, non si sono fatti scoraggiare, anzi sono stati attratti dalla maggiore convenienza economica di questo tipo di viaggio rispetto a quello in aereo o in treno.
Un’altra gradita iniziativa per i giovani che merita di essere segnalata è stata quella di settembre 2007, allorché è stato organizzato un viaggio al santuario di Loreto, per l’incontro dei giovani con papa Benedetto XVI.
Naturalmente, oltre agli eventi a favore dei giovani, ci sono stati altri avvenimenti importanti durante il periodo di P. Palmisani: per esempio, ricordiamo, nel 2010, la celebrazione del 75° anniversario della fondazione della Parrocchia. A questo scopo, nel mese di maggio di quell’anno, nell’ambito della tradizionale festa di San Felice, è stata esposta una mostra che ha registrato un grande interesse ed afflusso di pubblico. La mostra, ricca di testimonianze e di foto d’epoca, ha consentito di ripercorrere la storia non solo della parrocchia, ma anche del nostro quartiere. Molti visitatori, guardando le immagini del vecchio oratorio, hanno potuto riconoscere loro stessi e rivivere la loro adolescenza quasi in una sorta di amarcord. Curiosità ha per esempio suscitato una foto nella quale, tra i ragazzi, si è potuto riconoscere Claudio Baglioni, certamente uno dei personaggi più famosi che ha frequentato la nostra parrocchia. Ma, come detto, l’interesse della mostra è andato oltre la storia religiosa: per esempio, una delle foto ritraeva l’inondazione che colpì il quartiere il 19 dicembre 1921; c’erano poi alcune suggestive immagini di eventi verificatisi all’aeroporto di Centocelle, tra cui una foto dello storico incontro tra Hitler e Mussolini del 4 maggio 1938.
Oltre a tutto questo, negli anni di Padre Gianfranco si sono registrate le ordinazioni in parrocchia di due nuovi diaconi: Girolamo Furio nel novembre 2007 e Marco Corarelli nel novembre 2011. Questi due diaconi si sono aggiunti al diacono “storico” Franco Sabelli nel servizio alla Comunità, così San Felice da Cantalice può vantare l’invidiabile primato di avere ben 3 diaconi.
Nell’ultimo periodo di padre Gianfranco si ricorda, tra gli eventi più importanti, la presa di possesso del Cardinal Tagle (proveniente dalle Filippine e titolare della parrocchia,
A settembre 2013), dopo essere stato eletto Padre Provinciale dei Cappuccini, P. Gianfranco passa il testimone della parrocchia al giovane frate P. Bruno Mustacchio.

Il nuovo Parroco, pur scegliendo una linea di sostanziale continuità col suo predecessore, rinnova profondamente il Consiglio Pastorale e cerca di rafforzare lo spirito di comunione tra le varie realtà e gruppi parrocchiali, promovendo per esempio numerosi “agapi fraterne” aperte a tutti in coincidenza con i momenti più importanti dell’Anno Pastorale o in occasione di eventi significativi.

Emidio Cancelli

 

 

 

Piazza San Felice da Cantalice 20   |    00172 Roma  Tel 062305791
 ________________________________________________________________________________________________________________________