Nei vari periodi dell'anno liturgico i cristiani pregno co n sentimenti diversi, che sono espressi anche dai colori delle vesti liturgiche:

 

AZZURRO: è il colore usato per le feste in onore della Madonna. Non sarebbe un colore liturgico anche se ora molti sacerdoti ne fanno uso.

BIANCO: si usa nel tempo Pasquale e nel tempo Natalizio, nelle feste della Madonna e dei Santi non Martiri. È il colore della gioia, della luce e della vita.

ORO: indica gloria, splendore e santità; è usato al posto del bianco per esprimere una maggiore solennità in una festa.

ROSA: indica penitenza, ma in forma più attenuata rispetto al solito.

ROSSO: si usa nella domenica delle Palme, nel Venerdi santo, nella Pentecoste, nelle feste dei Santi Martiri. Significa il dono dello Spirito Santo che rende capaci di testimoniare la propria fede anche fino al martirio (indica anche il sangue).

VERDE: si usa nel tempo Ordinario. Esprime la giovinezza della Chiesa, la ripresa di una vita nuova, indica inoltre attesa e speranza.

VIOLA: si usa in Avvento, in Quaresima, nella liturgia dei defunti. Indica la speranza, l'attesa di incontrare Gesù, lo spirito di penitenza.